Un minuto sul Vangelo di oggi (30/09/2015) L’entusiasta

????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????Il regno di Dio infatti non è questione di cibo o di bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo  Romani 14,17  Visto che il Regno di Dio è Pace e Gioia nello Spirito Santo, potremmo dire che oggi Cristo fissa il prezzo di questa Sua Pace e di questa Sua Gioia. Ma Gesù, utilizzando una espressione rubata al mondo del marketing, non sembra un granché nel “vendere” il suo prodotto. Alle prese con aspiranti discepoli, sembrerebbe infatti dire solo le cose giuste per scoraggiarli.

Il primo è un discepolo entusiasta che si auto-propone e la risposta di Gesù sembra una messa in guardia da rischiose illusioni. “Se pensi di trovare seguendomi la sicurezza al di fuori del rapporto con Me, ti sbagli! Se pensi che avrai delle cose, delle sicurezze terrene (i tetti, le case…) più decisive del rapporto con Me, lascia perdere!” Seguire Cristo vuol dire attingere in modo radicale da Lui la Sua Pace e la Sua Gioia e non cercarla in altro.
Altri due candidati sono scelti da Gesù stesso. È Lui che li chiama. Ma questi antepongono loro priorità personali. Le risposte di Gesù ci ricordano che l’annuncio del Regno, l’estensione, la crescita del Regno è una priorità sempre assoluta agli occhi di Dio, è questione vitale. Con altre parole: la Sua Pace e la Sua Gioia sono solo per coloro che assumendo le Sue Priorità rinunciano alle loro priorità personali, coloro che mettono le loro priorità personali dietro. Puoi entrare e dimorare in questa Pace e questa Gioia se la priorità di Cristo di estendere questa Sua Pace e Sua Gioia diventa la tua priorità.

a cura di Padre Maurizio Botta C.O.

Vangelo Lc 9,57-62
+ Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, mentre camminavano per la strada, un tale disse a Gesù: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio». Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro è adatto per il regno di Dio».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

About admin