Un minuto sul Vangelo di oggi (17/11/2015) La mente torna…

hqdefaultZaccheo uomo molto in vista, odiatissimo, non teme di essere visto appollaiato su un albero da uomini che certamente lo avrebbero deriso. Sopporta lo scherno perché, di più, vuole vedere Gesù. E Gesù risponde a Zaccheo quel nanerottolo che vuole vederlo. Gesù guarda Zaccheo e dopo questo sguardo Zaccheo cambia.

Tanti anni fa, durante una serata indimenticabile, alcuni giovani carissimi amici di CL mi fecero notare come due canzoni di Mina erano, se rivolte a Cristo, delle vere e proprie preghiere capaci di descrivere in modo profondissimo questo episodio della vita di Gesù.

Vi riporto il testo e i video di queste due poesie cantate magistralmente. Immaginate che a cantare sia proprio Zaccheo. Mi sono permesso di evidenziare in grassetto i passi che, a mio avviso, sono i più spiritualmente impressionanti. Da quella sera ho capito che la verità contenuta nelle canzoni e nelle poesie d’amore più belle raggiunge l’apice solo se rivolta a Dio.

di Padre Maurizio Botta C.O.

 

La mente torna (1972)

La mente va, dove va chissà. Mi sento donna così come mai fuori c’è un mondo che ormai mi aspetta io lo so. Io voglio vivere anche per me, scoprire quel che c’è io voglio apro già la porta ma…

Arrivi Tu la mente torna il cuore mio quasi si ferma e intorno a me lo spazio immenso che persino io non ho più senso. Arrivi Tu il mondo è acceso quello che era mio Tu l’hai già preso non ci son più per me esitazioni Ti chiedo solo se mi perdoni. Non mi saluti ti siedi e poi apri il giornale non guardi più me mi lasci sola così, perché? Io volo senza te. Io voglio vivere anche per me scoprire quel che c’è io voglio sono già diversa ma… Mi parli Tu, la mente torna, il cuore mio quasi si ferma e intorno a me lo spazio è immenso che persino io non ho più senso. Mi parli Tu il mondo è acceso quello che era mio Tu l’hai già preso non ci son più per me esitazioni Ti chiedo solo se mi perdoni.

 

Mi sei scoppiato dentro al cuore all’improvviso (1966)

Era solamente ieri sera io parlavo con gli amici scherzavamo tra di noi.
E Tu, e Tu, e Tu,  Tu sei arrivato, m’hai guardato e allora tutto e’ cambiato per me.
Mi sei scoppiato dentro al cuore all’improvviso, all’improvviso, non so perché, non lo so perché, all’improvviso, all’improvviso, sarà perché mi hai guardato come nessuno mi ha guardato mai, mi sento viva all’improvviso per Te.

Ora io non ho capito ancora non so come può finire quello che succederà ma Tu, ma Tu, ma Tu, Tu l’hai capito, l’hai capito, ho visto eri cambiato anche tu. Mi sei scoppiato dentro al cuore all’improvviso all’improvviso non so perché non lo so perché all’improvviso all’improvviso sarà perché mi hai guardato come nessuno mi ha guardato mai mi sento viva all’improvviso per Te.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

About admin