Mercoledì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario

pasticceriaOmelia 2015

E mentre tutto il popolo ascoltava, disse ai discepoli

Gesù dice ai suoi discepoli come la persecuzione sia un aspetto strutturale della loro vita. Gesù ci descrive, con 7 azioni ostili, questa persecuzione veramente dolorosa, a causa del Suo Nome.

Metteranno le mani su di voi; vi perseguiteranno; consegnandovi alle sinagòghe e alle prigioni; trascinandovi davanti a re e a governatori a causa del mio nome; sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici; metteranno a morte alcuni di voi; sarete odiati da tutti per causa del mio nome.

L’accanimento contro il vero discepolo non è puramente umano. La battaglia per una perfetta unione, adesione a Cristo è ora esteriore, sempre interiore e attraversa i secoli. Anche Gesù conferma quanto sia soprannaturale questa persecuzione affermando che non basta una risposta umana ben preparata. La vittoria, l’efficacia della risposta non sta nella intelligenza di un accanimento perfezionistico di pensiero, occorre la Sua Lingua e la Sua Sapienza.

Mettetevi bene in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò lingua e sapienza, a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere, né controbattere.

Se questa persecuzione non c’è mai nella nostra di vita, in nessuna forma, forse questo è indicatore dell’essere, usando una delle immagini del Papa, discepoli da pasticceria. Uomini e donne che vengono a patti con gli idoli moderni. Che si preparano prima per difendersi dai tribunali religiosi (sinagoghe) e civili (prigioni) del politicamente corretto di tutti i tempi.

di Padre Maurizio Botta

Vangelo Lc 21, 12-19
+ Dal vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza. Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere. Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto. Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

About admin