La strada (Cormac McCarthy)

La strada (Cormac McCarthy)

Giovanni Lindo Ferretti e Luca Teofili hanno deciso di salvare nella loro “cassaforte impermeabile” questo libro. Ho chiesto loro di raccontare il perchè in pochissime righe. Eccole.

“Tra gli scrittori contemporanei è il mio preferito. Il più immaginifico, metafisico e concretissimo come i suoi paesaggi inseparabili dai protagonisti e dalle storie. Una scrittura strepitosa. I suoi libri sono pugnalate, fanno male ma nutrono quel poco di bene che permette di non perdere la speranza. E procedere. Andare avanti, che altro? “La strada” è, per me, il suo capolavoro.” Giovanni Lindo Ferretti

“Un romanzo pieno di oscurità, grigiume, cenere e fatica. Un padre e un figlio che camminano, cercando di sopravvivere in un mondo distrutto e semideserto. Sembrano non avere speranza, e McCarthy è perfetto nel comunicare senso di angoscia, smarrimento, desolazione, eppure…” Luca Teofili

Biblioteca completa.


Come faccio a sapere che sei uno dei buoni?

Non puoi. Devi fidarti.

E il mio papà?

Non c’è nient’altro che possiamo fare per lui.

Mi sa che voglio andare a salutarlo.

Ce la fai da solo?

Sì.

Allora vai. Ti aspetto.


 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail