Ritorno al reale (Gustave Thibon)

ritorno-realeRitorno al reale (Gustave Thibon)

Benedetta Scotti ha deciso di salvare nella sua “cassaforte impermeabile” questo libro. Le ho chiesto di raccontare il perchè in pochissime righe. Eccole.

“Perché è un libro attualissimo, politicamente scorretto, partorito dalla penna tagliente ma verace di Thibon, il filosofo-contadino che ripropone il realismo cristiano quale unico antidoto ragionevole alle ideologie che imperversavano nel 1943 come oggi. Al marxista che predica l’auto-redenzione dell’uomo, a Nietzsche che smantella la vocazione metafisica dell’uomo, al liberale che proclama l’autonomia assoluta dell’individuo, Thibon ricolloca l’uomo al posto giusto: una creatura fallibile ma aperta alla Grazia, capace di cose grandi se solo accetta di non salvarsi da sola.”

Biblioteca completa.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail