Magnolia (Paul Thomas Anderson, 1999)

1420919261_magnolia-streamingMagnolia (Paul Thomas Anderson, 1999)

Guido Tombari e Costanza Miriano hanno deciso di salvare nella loro “cassaforte impermeabile”  Magnolia di Paul Thomas Anderson. Ho chiesto loro di raccontare il perchè in pochissime righe. 

“È un film corale che racconta la disperazione, la solitudine, la mancanza di senso della vita in cui è scomparso l’orizzonte trascendentale: un intreccio di storie in cui ognuno racconta la sua solitudine, vicende che si scoprono collegate l’una all’altra, unite da un finale dal sapore biblico, e dalla simbologia potentissima.”

Anche Mario Adinolfi ha deciso di salvare Magnolia . Ecco il suo perchè.

“Il più bel film, per quanto dolorosissimo, sul tema della famiglia: nove storie separate ma in qualche modo tra loro connesse di padri, figli, mariti, mogli con un finale biblico e una meravigliosa e impressionante pioggia di rane a rammentare un Dio in collera per la follia degli umani e un invito finale alla resa: wise up (diventa saggio) give up (arrenditi). Tutto scritto e girato da un ragazzo 29 anni che dirige un cast stellare: Tom Cruise, Philip Seymour Hoffman, Julianne Moore tra gli altri.”

 Anche Ivan Quintavalle ha deciso di salvare Magnolia . Ecco il suo perchè.

“Il prologo del film vale più di un trattato sull’esistenza, o l’inesistenza, del caso. Attraverso le vite drammatiche e grottesche di 9 personaggi, che il destino farà incontrare, Anderson ci ricorda che l’amore, l’odio, la felicità e l’infelicità, non sono dei sentimenti ma delle attività. Un cast stellare che recita al massimo delle proprie possibilità e una colonna sonora che ha segnato un decennio.”

 Cineteca completa.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail