Baba Yetu (Alex Boyé)

baba yetu

Baba Yetu (Alex Boyé)

Marina Ricci  ha deciso di salvare nella sua “cassaforte impermeabile” questa canzone. Le ho chiesto di raccontare il perchè in pochissime righe.

“Quando ascolto questo brano sorrido e penso che è vero il detto che “il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi”. Questa canzone è stata composta da Christopher Tin per il videogioco Civilization IV e fa da base musicale al video promozionale del gioco. In realtà è la traduzione in swahili del Padre Nostro. La versione di Alex Boyé insieme ad un nuovo video la restituisce al suo significato di preghiera – grido dell’intera creazione (umanità compresa) a Dio. Baba Yetu è rimasto, del videogioco non si ricorda più nessuno.”

Discoteca completa.


 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail