Gesù non fu così povero – 28 Dicembre 2014

44_661x500Gesù ebbe un padre, non fu così povero da non avere un padre. Un uomo con un nome e con una genealogia, si chiamava Giuseppe e faceva parte della famiglia di Davide. Un uomo giusto, un uomo religioso, un israelita osservante. Un padre che gli diede il nome. Non è così per ogni bimbo. Un padre che lo amò, lo protesse, lo guidò, che fu in ansia per lui, un padre che gli insegnò a lavorare al punto da essere identificato con quel lavoro come “il figlio del carpentiere”. Un padre che morì prima di lui.

Gesù ebbe una madre. Una madre con un nome e una genealogia, Maria. Gesù non fu così povero da non avere una mamma. Una madre religiosa, che fu in ansia per lui, una madre che lo sentì vivere dentro di lei per nove mesi. Una madre che custodiva nel segreto, in silenzio, gli avvenimenti di questo figlio. Una madre che non capì tutto e subito. Una madre che lo seguì sino alla fine. Una madre che lo vide morire e dentro sanguinò in modo lancinante.

Il Figlio di Dio svuotò se stesso, si incarnò, non c’era posto per lui nell’albergo, ebbe freddo e gelo, ma ebbe amore nella forma più umana. Non ebbe un sentimento generico, ma ricevette come bambino l’amore di un padre e di una madre. Fece parte di una rete di famiglie. Un clan simile a una famiglia patriarcale contadina. Tanti cugini. Non fu un bambino solo circondato da adulti.

Gesù umanamente non fu così povero da vedere suo padre e sua madre insultarsi, picchiarsi, umiliarsi, dividersi. La povertà abissale è di Gesù come vero Dio che si incarna. Come vero uomo fu ricco di doni che oggi per milioni di bambini occidentali sono un miraggio. Non patì la miseria.

Solo il dono dello Spirito Santo può trasfigurare cicatrici profonde in tante anime. Non rassegniamoci. Continuiamo a donare la vera Buona Notizia. Dio si è fatto carne per unirci a Lui. Il Cielo si è riversato sulla terra, sulla nostra terra per donarci la paternità di Dio. A tutti in particolare per quelli che non avranno una mamma o un papà perché intanto “basta l’amore…”

Nemmeno Gesù umanamente è stato così povero …

Padre Maurizio Botta

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail